ARECCHI FORTUNATO T.: CAOS E COMPLESSITA' NEL VIVENTE

farfalla di lorenz-tridimensionale"…si è deciso allora di presentare i fatti della fisica in maniera colloquiale…con dovizia di figure e senza equazioni, presentando un’equazione a parole come il sommario di un precedente ragionamento, ad esempio…:  lavoro = forza x spostamento. Con questo approccio discorsivo, un lettore proveniente da un’estrazione culturale diversa (perché no? un poeta o un filosofo) può familiarizzarsi con fatti assodati e universalmente noti della cultura scientifica …" (Introduzione, pag. 3); (Edizioni Multimedia Cardano, 1994).

Lo sto leggendo. Mi sembra estremamente interessante e consigliabile; certamente utile a chi, come me, non è un addetto ai lavori.

2 thoughts on “ARECCHI FORTUNATO T.: CAOS E COMPLESSITA' NEL VIVENTE

  1. Anch’io. Il mio più grande rimpianto è di non aver approfondito gli studi scientifici (per essermi dedicato ad altro) e quindi di non poter godere appieno anche della sua bellezza formale, oltre che dell’aspetto euristico.

    Grazie del passaggio. Ciao 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.