PETER TU CHE A VILLA MONTMORENCY VIVI

Io mi chiedo perché Silvio Berlusconi, per essere andato con una minorenne che aveva nascosto la sua vera età, disinibita e più che consenziente, sia stato oggetto di una generale lapidazione, mentre questa qui che, come sua insegnante, lo ha plagiato ancora sedicenne per portarselo a letto, non possa essere oggetto di pubblica riprovazione. Brigitte Troieux ha approfittato dell’influenza che aveva su di lui come insegnante e lo ha circuito. Stiamo parlando di 24 anni di differenza e di una donna che ha plagiato un ragazzino (e non un uomo fatto, perdio!) appena adolescente, che aveva tutto il diritto di poter avere una relazione normale con ragazze della sua età. Lo ha segnato per sempre, a livello di una violenza sessuale. Si è trattato perciò di vera e propria violenza psicologica, che forse è ancora peggio. Berlusconi ha solo pagato una puttana professionista come tante, che se non andava con lui sarebbe andata con qualche altro vecchione.

15 thoughts on “PETER TU CHE A VILLA MONTMORENCY VIVI

  1. sarebbe tutto giusto se non fosse che poche settimane prima dello scandalo Ruby Berlusconi aveva fatto approvare una legge che inaspriva le pene per la prostituizione specialmente se minorile (ed era pure andato in tv a vantarsene)

    Antonio

    • Dunque, secondo lei, Berlusconi sarebbe stato perseguito per aver inasprito le pene nei confronti della prostituzione specialmente se minorile? Non ho capito.

  2. no, sto sostenendo che la clemenza di giudizio che riservi a Berlusconi è fuori luogo.
    A mio modo di vedere chi inasprisce le pene per chi va a troie sapendo che tanto lui può andarci impunemente è un uomo di merda che non merita nessuna pietà.

    • Io non sto assolvendo Berlusconi.
      Sto biasimando tutti coloro che guardano Brigitte Troieux sbattendo le ciglia e si squagliano dentro pensando “ah l’amour!”, mentre si atteggiano schifati verso “quel porco” di Berlusconi.
      Gli altri, quelli che vomitano nei confronti di entrambi, non sono il bersaglio dei miei strali.

  3. Inasprisce le pene per chi va a troie“. Non essendo un reato “andare a troie”, secondo la garbata locuzione del sig.Antonio, parrebbe improbabile che le pene venissero “inasprite”.

    • potresti aggiungere la parola penale dopo reato e io aggiungo la parola minorenni dopo troie, così sistemiamo la nostra pignoleria rampante e ci possiamo dedicare ad attività che danno più soddisfazione.

      Antonio

    • dato che è proprio necessario mettere tutti i puntini sulle i, andare con le ragazze che fanno la vita (spero che trovi la locuzione più garbata) non è un reato “penale” (tradotto in locuzione sgarbata non vai in galera ma ti becchi solo una multa)

      andare con le ragazze minorenni che fanno la vita è reato penale.

      • Comunque sappiate che se prima di morire, una minorenne porca decide di darmela, col cavolo che le dico di no.
        E quando mi ricapita?

    • Purtroppo non posso toglierlo, perché, nonostante il CAPTCHA, sono comunque sommerso da code di spam. Figuriamoci senza.
      Però lei posta ogni volta con un identificativo diverso, altrimenti non verrebbe continuamente bloccato.
      Come succede a me nel vostro blog, quando sbaglio a digitare l’indirizzo mail.

        • Allora non so.
          Non è che sia proprio un gran esperto di blog.
          Forse sbaglio quando approvo il singolo commento.
          Magari devo valorizzare qualche paletta relativamente all’indirizzo (tipo: approva sempre o simile).

  4. chiedo scusa sono rimasto vittima del capcha anche io, ho sbagliato a scriverlo e vendedo che la mia risposta non compariva ho riscritto il commento.
    invece credo ci sia la moderazione dei commenti, dato che pure il secondo non compare. cancella pure uno dei due commenti che se no sembra che mi voglia accanire contro Erasmo che invece è solo male informato.

    • C’è il CAPTCHA, che teoricamente dovrebbe agire solo la prima volta che si commenta. Poi, l’approvazione dovrebbe essere automatica.
      Come dicevo a Erasmo, probabilmente sbaglio qualcosa quando approvo i vostri commenti, ma non so cosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*