IO NUN ME SCORDO

Leone_vaccinazioni

PER NON DIMENTICARE CHI SIANO VERAMENTE CODESTI PAGLIACCI CHE HANNO LA PRETESA DI ERGERSI A LEGISLATORI E GIUDICI DEI NOSTRI PENSIERI E DELLE NOSTRE AZIONI

84 thoughts on “IO NUN ME SCORDO

  1. Considerazioni ispirate vagamente ad una simile "algodicea" sono tuttora diffuse, e più di quanto si pensi. Ho constatato amaramente proprio qualche giorno fa su un blog che il dubbio che all'origine di una malattia vi sia una "colpa" di chi ha avuto la sfortuna di esserne affetto, non è stato ancora oggi del tutto eliminato.
    E' chiaro che di solito si ha in mente le malattie sessualmente trasmissibili; e questo la dice lunga sul moralismo latente presente anche in menti insospettabili. Ma il discorso è sbagliato in partenza. Con le malattie professionali, per esempio, come la mettiamo? Chi ha costretto chi si è ammalato di silicosi ad andare a lavorare in una ceramica? Ma si possono esempi anche in altri ambiti
    .Filopaolo

  2. Ammazza, che citazione precisa!

    Mi sa che qui i cazzari abbondano a iosa!
    E si scopiazzano tra loro, pure!

    Questo è il blog più spassoso del west!

    :====)

  3. Hai ragione Filopaolo,molta gente ancora si rifà al pensiero arcaico della malattia intesa come punizione divina per una mancanza morale.
    Un simile convincimento poteva essere giustificabile quando non esisteva una concezione eziologica delle malattie;tuttavia l'uomo è una bestia irrazionale perciò non bisogna meravigliarsi di ciò.

    Quanto alla frase di questo buffone di Roma,la sua stupidità si commenta da sè.La chiesa è sempre stata nemica della scienza,nemica di qualsiasi disciplina tenda a creare un mondo migliore alleviando le sofferenze della gente:la chiesa VIVE delle sofferenze altrui.

    Questo antisemita maledetto se non ricordo male ghettizzò e applicò numerose misure restrittive verso gli ebrei.
    E poi ci si chiede da dove viene l'antisemitismo occidentale:di certo non nasce con Hitler,ma risale a millenni addietro, quando Paolo di Tarso decise che gli ebrei dovevano essere maledetti e che il sangue di Cristo "sarebbe ricaduto sui loro figli".

  4. Lector,gente come l'anonimo 3 è semplicemente da saltare a piedi pari.
    Ignorare certi individui è meglio che sprecare chiacchiere che non meritano.

  5. P.S. Vi brucia vedere che sappiamo perfettamente chi siete e di che pasta siete fatti, neh? Poveri sciocchi ignoranti, ingenui e superstiziosi, ma tanto, tanto arroganti.

  6. Cattotrol io?

    Siete un vero spasso. Ma la cosa più spassosa è che ci credete davvero nelle mink…ate che scrivete. Quelle sì che sono Verità Assolute!

    (Ovviamente, sempre senza citare nessuna fonte.)

    Massì, divertitevi. Attenti, che tra un po' però arriva la maestra!

  7. Sono un po' idiota, ma non cattivo.  Eppoi, vi voglio pure bene …. 
    non prendetevela se ogni tanto la faccio fuori dal vaso.
    Cosa volete, sono abituato a ricevere bastonate e ad essere pure contento …..
    Vi amo, topini! 

  8. Cari i miei coglioncelli. Certo che voi google manco sapete cos'è! Sapete che i bambini indiani che non hanno mai visto un pc prima in due mesi riescono a googlare in inglese, anche se non lo parlano?

    Da Wikipedia:

    Vari autori attribuiscono a Leone XII il divieto di vaccinazione contro il vaiolo:

     

    « Chiunque procede alla vaccinazione cessa di essere figlio di Dio: il vaiolo è un castigo voluto da Dio, la vaccinazione è una sfida contro il Cielo. »

     

     

    Ma è una notizia dubbia, come dubbia è pure la citazione, in quanto storicamente si trova solo in una lettera inviata dall'ambasciatore austriaco dell'epoca ai suoi superiori[13]. Papa Leone si limitò a togliere l'obbligatorietà della vaccinazione (invisa a larghi strati della popolazione per la sua supposta pericolosità, sebbene fosse stata resa obbligatoria nello Stato Pontificio pochi anni prima dal conte Monaldo Leopardi, gonfaloniere e padre di Giacomo Leopardi) pur mantenendone il carattere gratuito:[14]

     

    « Rimane obbligo a Medici e Chirurgi condotti di eseguirla gratuitamente (la vaccinazione antivaiolosa, NdR) a quanti vogliano prevalersene, essendo questa la cura ed il preservativo di una malattia alla quale, come a tutte le altre, essi hanno l'obbligo di riparare. »

     

    (Leone XII, Circolare legatizia 15 settembre 1824 )

    È importante notare che "l'antivaiolosa" all'epoca non era obbligatoria in molti stati europei, compreso "l'illuminato" Regno di Sardegna (poi Regno d'Italia), in cui divenne obbligatoria solo nel 1859.

    Ma non vi vergognate di alimentare le vostre scarse cervici in questo modo? Domanda retorica: la risposta è evidente.

    Vediamo ora se il nostro lector avrà il coraggio di rettificare il post iniziale. Si accettano scommesse.

  9. Voi continuate ad alimentare strumentalmente la voce che Einstein fosse credente.
    L'odore del vostro arrosto viene ripagato col suono delle nostre monete.

  10. "Cari i miei coglioncelli."

    L'educazione dei bigotti si vede subito.

    Torna all'oratorio chierichetto,a farti tosare dal parroco di turno:dopo tutto non siete forse tutte pecore guidate da un pastore?

    L'odore della vostra lana si sente a chilometri di distanza.

  11. Lector, onestamente non ho idea sul come mai non ti si registrino i commenti. Io riesco a farlo (ma essendo la mia utenza magari è ovvio).
    Non ho particolari impostazioni di privacy, per cui… boh.
    Tra l'altro la pagina in cui posso visualizzare le notifiche sui commenti dei passanti non è più accessibile.
    Il blog di MSN ha sempre fatto schifo, ma ora che c'è facebook sta cadendo sempre più in basso.

    Vabbè, apprezzo la tua buona volontà e ti ringrazio.
    Per rispondere alla tua domanda: "le trovo un po' ovunque, anche se ormai ho setacciato buona parte del web". Tra l'altro, a breve arriverò a 1000 immagini eretiche. 😀

    Ciao!

  12. Ciao Abi. Ritenterò: magari la prossima volta sarò più fortunato! 🙂

    Ciao, Dei.
    "Cari i miei coglioncelli." Il più classico dei buoi che dice cornuto all'asino.
    Tuttavia, non sottovalutare mai la ferocia e l'astio dei credenti. Chi lo ha fatto, se n'è poi pentito amaramente.
    Loro lo sanno benissimo che noi abbiamo ragione. E' per questo che ci odiano: perché distruggiamo brutalmente le loro illusioni.
    Son come quelli che si rendono perfettamente conto che un gatto nero che attraversa la strada non può fare alcunchè, ma si rifiutano di ragionarci sopra, perché vengono letteralmente soggiogati dall'irrazionale. 

  13. Lector permetti un consiglio? Da una battaglia di citazioni contrapposte non si esce interi. Sono le argomentazioni a fare il punto di forza di chi non accetta i dogmi. Argomentazioni che ad un certo punto, chi crede, non può sostenere, e dunque mette tra parentesi. Perché credere è qualcosa di molto diverso da pensare e dunque, qui sta il punto.
    C'è chi alla fine del pensare scorge, kantianamente, un limite e dunque si ferma, sapendo che ci sono cose che mai saranno note.
    C'è chi invece che, spinto dalle più diverse ragioni, sente il bisogno di varcare quel limite e riempie quel non sapere con altro.
    Mondi diversi come vedi. Discutere sulle ragioni della fede è inutile. Meglio invece concentrarsi sui contenuti delle religioni. Perché la fede è umana, la religione disumana.

  14. As, lo sai che sono perfettamente d'accordo con te.
    Ma anch'io son fatto di carne e qualche volta incappo in chi me li fa proprio girare.
    A proposito, hai più sentito Aldo?

  15. Bravo, fai bene a correre: le tue illusioni hanno bisogno di essere alimentate in continuazione. E Dawkins è espertissimo a farle.
    Nessun astio, tranquilli. Non meritate tanto. Siete uno spettacolo incredibile, con quel vostro bisogno di riempire la vostra esistenza di 'immagini eretiche' offensive e di gusto pessimo, di citazioni farlocche e ciarlatanate di tutti i tipi.
    Siete l'equivalente religioso, col vostro fanatismo fondamentalista, di certo antiberlusconismo senza se e senza ma (e io non sono berlusconiano!). Ma siete sempre esseri umani, e non mi è proprio possibile odiarvi.
    Statemi bene.

  16. Ma quali illusioni, scemo?
    Siete voi che praticate riti apotropaici servendovi peraltro di strumenti che si perdono nella notte dei tempi, pervenuti dal profondo delle caverne di Cro-Magnon, come turiboli ed acque sante. Siete voi che siete convinti che una donna possa partorire grazie all'opera dello spirito santo, rimanendo peraltro integra dopo il parto. Siete coi che credete che andando a bere un'acqua ferruginosa, insozzata da centinaia di steppi batterici, si possa guarire dal cancro. Siete voi che ritenete che, recitando una serie di litanie, una non meglio precisata divinità vi aiuterà a superare le difficoltà della vita.  Siete voi che andate a leccare le piaghe purulente di qualche impostore che chiamate santo, convinti che questo vi aiuterà ad avere la vita eterna. Siete voi che tutte le domeniche andate a inginocchiarvi davanti a un pagliaccio vestito da baraccone, convinti che un pezzo di cialda e un litro di bianco dolce, diventino il corpo e il sangue del vostro idolo. Siete voi che il venerdì mangiate di magro, perché questo aiuta ad ottenere la remissione dei peccati. Ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.
    Ma usa un po' la testa, prima di parlare e vergognati.

  17. Quanto a Dawkins, le sue posizioni mi paiono troppo nette al punto che in certi casi, secondo me, c'è il rischio di scadere nel dogmatismo.
    Si rischia insomma di rendere le cose troppo semplici (errore a mio avviso che Dawkins compie anche nell'immagine della biologia da lui promossa) quando invece sono complesse.
    L'approccio di Stephen Jay Gould lo trovo molto più pensato e dunque, forse, anche più scientifico.

  18. @—>As
    Neanch'io condivido del tutto l'approccio urlato di Dawkins e non sono neppure certo che faccia bene alla Scienza. Tuttavia,come ben puoi vedere anche tu dai commenti di certi individui, i credenti sono maestri nell'arte di farti passare dalla ragione al torto e in quella di circuire le menti deboli. Cosicchè, a volte, con estremo rammarico, non rimane che gridare, per dare risalto al proprio dissenso rispetto all'accondiscendenza del gregge. Proprio come fa Dawkins.

  19. Lector,lascia perdere quell'insulso anonimo che nemmeno si firma.

    Costoro sono coloro che guardano la pagliuzza degli altri ma non la loro trave. Vivono ancora nell'era della preistoria e pretendono di imporsi con la forza delle favole.

    Per fortuna che questa gente è in calo,e sempre meno sono disposti a farsi fottere il cervello dagli incensi clericali.
    Sono fanatici e difendono senza un minimo di vergogna questa associazione balorda chiamata chiesa cattolica,credendo anche di fare la parte dei "buoni".

    Tranquillo anonimo,nemmeno noi vi odiamo: vi compatiamo perchè siete delle pecorelle cieche guidate da esponenti del clero che nemmeno credono a ciò che dicono.

  20. Sì, bravo, lascia perdere noi insulsi. Non scavare dentro di te, illuditi che credere in quello che credi tu non sia un'illusione. Risolvi tutto dando dello scemo a chi ti ha appena sbugiardato con i documenti. Tira fuori tutte le frustrazioni per il fatto che la sapienza della fede ha radici antichissime, mentre i Dawkins sono nati ieri, e nati già morti.

    La testa, non ne dubitare, la uso almeno quanto te. Ho la presunzione di usarla persino uno zic in più, guarda te!

    Non mi firmo? Se usassi una firma intelligente quale lectorinfabula, deicida, o amenità del genere ti cambierebbe qualcosa? Va bene lo faccio.

    Con immutato affetto,

    Sempre vostro,

    dtg

  21. "Tira fuori tutte le frustrazioni per il fatto che la sapienza della fede ha radici antichissime, mentre i Dawkins sono nati ieri, e nati già morti."

    Punto 1.Non è l'antichità di qualcosa a poter esser usata quale criterio di verità.Altrimenti crederemmo che il miglior approccio alla malattia sia quello del pensiero arcaico,secondo il quale la malattia è un'entità esterna di natura divina/demoniaca che penetra nella persona determinando la malattia.
    E così per tutte le cose.

    Punto 2. L'ateismo ha radici più antiche dello stesso stesso cristianesimo,ma tu sei ignorante: o non sai le cose o fai finta di non sapere.
    Dimmi,Teodoro l'Ateo e Democrito sai di che era fossero?

    Prima di parlare di cose che non sai informati ignorante.

  22. "la sapienza della fede ha radici antichissime"
    Replica al commento #28, imbecille, invece di continuare a pisciar fuori dal vaso.

  23. Lector in fabula, facciamo così: io non ti offendo, e tu non svicoli cambiando argomento.
    Ora per favore rivelaci da quali fonti hai tratto questa citazione di Papa Leone XII.

  24. Quali fonti secondo te? Una delle migliaia di suoi simili in internet. Poi pensa di svignarsela scrivendo una catena di idiozie quali quelle del #28, sperando che qualcuno abbocchi all'amo e gli dia corda, perdendosi in risposte che sarebbero tanto semplici quanto lunghe. E che lui poi non vorrebbe darsi la pena di leggere e – ancor meno – di comprendere (sempre che ne sia in grado!). Cita Democrito insipientemente, pensando di conoscerlo solo lui. Quasi si possa paragonare la sapienza del cristianesimo e del giudaismo con quella dei mille (ma sempre pochi) isolati pensantori che si sono autocostruiti la loro sventura esistenziale.

    Concordo col #30, Jay Gould batte Dawkins 100 a 1, ma anche lui alla fine non riesce ad uscire dal suo angusto scientismo.

    Claudio, ma cosa ti aspetti da Lector? La sua risposta alla mia smentita della sua citazione è questa (#17):

    Voi continuate ad alimentare strumentalmente la voce che Einstein fosse credente.
    L'odore del vostro arrosto viene ripagato col suono delle nostre monete.

    Da uno che replica così, cos'altro ti aspetti? Infatti, poi, è stato tutto e solo un coretto di credulone, idiota, scemo, insulso, lascia perdere, imbecille, e così via. Forse avrò dato il la col mio affettuoso "coglioncelli". Ma il thread era partito fin dal post iniziale con un profluvio di "idiozie, cazzari, superstizione, mistificazioni, imbecillità", ecc.
    Facile mi è stato dimostrare a chi questi epiteti veramente si riferiscano.

    dtg

  25. @—>Bah
    Lector non mente. Riporta quanto scritto da altre parti.
    Se poi la catena di citazioni si basa su di una fonte erronea, tanto meglio per la vostra congrega. Anche se, si dice, "vox populi, vox dei"; e, dunque, almeno dal vostro punto di vista, si tratterebbe d'una "verità rivelata" che non necessita d'ulteriori prove. 
    Vorrà dire che, tra le tante amenità effettivamente ascrivibili al clero cattolico apostolico romano[1], almeno questa risulta infondata.
    Ciò non toglie:
    1) che i credenti continuino a diffondere altrettante  favolette, quali ad esempio quella di Einstein affetto da religiosità perniciosa; 
    2) che a quanto è scritto nel commento  #28, non siano in grado di replicare efficacemente.

    P.S. come fai a introdurre i link nei commenti, che io non ci riesco più? 

    [1] http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Noi-vittime-dei-preti-pedofili/2059082&ref=hpsp

  26. P.S.
    Sarebbe interessante leggere il testo esatto di quella Circolare Legatizia del 15 settembre 1824; questo perché anche le tue fonti non sembrano essere propriamente di prima mano.  

  27. Lector, per favore,
    1) non svicolare cambiando improvvisamente argomento
    2) non spiegare a noi cosa dice il nostro punto di vista, che noi lo sappiamo da soli e meglio, e tu rischi di fare brutte figure

    detto questo, sono contento di constatare che stavolta, a differenza della precedente che t'ho sorpreso a fare il credulone, hai ammesso subito che la diceria fosse falsa e infondata. Bravo.
    Ora dovresti solo spiegare perchè allora ci sei cascato subito con tutte le scarpe, e siamo dovuti arrivare noi, i "cretini", per portare una ventata di empirismo in questa discussione e farti ragionare.

  28. Claudio LXXXI, impara a leggere, prima di scrivere commenti insulsi.
    Che la fonte non sia certa, non significa che la notizia non sia vera, ma solo che si possa concedere il beneficio del dubbio.
    La fonte primaria della citazione ce l'ha fornita molto gentilmente Bah, non so se consapevolmente o meno, e si tratta di Antonio Coppi, il magistrato sanitario che era preposto all'inculazione del vaccino a Roma e che fu sollevato proprio da Leone XII, contestualmente al divieto di vaccinazione. La trovi sugli "Annali d'Italia dal 1750 al 1861", Mariano Lombardi Editore, 1872.  Il Coppi da pure dello "stronzo" al tuo papa  e fatto sta che, dopo la sua rimozione, la vaccinazione non si praticò più.
    Io non svincolo. Concordo con voi che, tutto sommato, la notizia che un papa assai poco improtante del XIX secolo non fosse a favore della vaccinazione, come peraltro molti altri suoi coevi, anche illustri – cosa piuttosto frequente quando viene introdotta un'innovazione di tale portata – è cosa d'infimo conto rispetto, ad esempio, agli abusi sessuali che vengono tuttora perpetrati dal clero sugli infanti e vi ringrazio sinceramente per avermelo rammentato.
    Accolgo dunque il vostro invito e lascio perdere ciò che fu, per concentrarmi meglio su ciò che è.
    Come al solito, riguardo alle vostre c.d. smentite, voi ve le fate e pure ve le godete. Nell'occasione che con tanto orgoglio mi ricordi [si parlava dell'anima delle donne e anche lì c'era in gioco una citazione di fonte dubbia, ripresa acriticamente da Odifreddi]  mi pare che t'avevo replicato così:

    "Caro ClaudioLXXXI,
    probabilmente non te ne sarai accorto, ma il mio interesse rispetto alle dispute protocristiane sull'anima delle donne non è maggiore di quello che nutro nei confronti della migrazione autunnale delle formiche nane della Papuasia. Pertanto, se tu sei convinto che quello che affermi sia perfettamente conforme alla Verità storica, buon per te. Al sottoscritto, se uno bacia tutte le mattine il culo al proprio gatto, ritenendolo un atto apotropaico, non gliene potrebbe proprio fregar di meno. Se mi diletto a conversare su questi argomenti, è solo per distogliere brevemente l'attenzione da un bilancio, un ricorso, un verbale di revisione e altre varie scartoffie. Perciò, se vuoi che dica che, i cattolici in genere e i padri della chiesa in particolare, hanno sempre avuto il massimo rispetto per la dignità della donna e, anzi, ne hanno promosso l'emancipazione e la parità nei confronti degli uomini, lo dico seduta stante. Ora sei contento?"

    Come t'ho fatto osservare all'inizio, il vostro è un problema di comprensione. Se non avete un prete che v'interpreta preliminarmente ciò che trovate scritto, non lo capite proprio. Pazienza, il mondo è bello perché vario.

  29. "Cita Democrito insipientemente, pensando di conoscerlo solo lui. Quasi si possa paragonare la sapienza del cristianesimo e del giudaismo con quella dei mille (ma sempre pochi) isolati pensantori che si sono autocostruiti la loro sventura esistenziale."

    Mai affermato di essere l'unico a conoscere pensatori non credenti del periodo pre-cristiano.
    Ma dal momento che la tua arroganza/ignoranza/ingenuità si spinge ad affermare idiozie del tipo:

    "i Dawkins sono nati ieri, e nati già morti"

    non posso esimermi dal ricordarti che sei un cazzaro di prima classe.
    E a questo punto anche in malafede se sai davvero chi c'è stato prima di quel cancro chiamato cristianesimo.

    Quanto alla presunta "saggezza" del cristianesimo e del giudaismo,che dire…se per voi è saggia la "missione del dio uno e trino, che per salvare l'umanità progetta di ingravidare la sua stessa madre,finendo ammazzato [un dio che muore o soffre?!…] per sua stessa volontà,al fine di salvare la stessa gente che lo ha messo in croce da presunti peccati"

    o ancora: un dio soggetto a incontrollabili sfuriate,che ordina massacri di popoli e distrugge a suo piacimento l'umanità…

    beh…se per voi questa è saggezza che dire: tenetevi pure queste idiote perversioni mentali.

    Quanto ai "mille pensatori isolati che si sarebbero autocostruiti la loro sventura" che dire: è la frase di un bigotto che non sa nulla e che non riesce nemmeno a ragionare fuori dal gregge.
    Sei simpatico.Mi ricordi quanto può essere nociva la fede per la capacità di pensare.

    "No al pensiero razionale e individuale!Sì al gregge e a quello che dicono i "molti"…

    Cristiani…risibili e ingenui…

  30. Ma noi non chiediamo altro che di tenercele. Mica mettiamo su blog farciti di bufale, di violenze, di vilipendi, di insulti gratuiti rivolti agli atei, noi!

    Ma quando ci andate dallo psicanalista? Vedrete che poi vi sentirere meglio!

    dtg

  31. Infatti, noi siamo dei dilettanti, nei vostri confronti. Voi controllate le menti quando sono molto più giovani ed indifese, per mezzo di asili, di scuole, di missioni. Voi vi garantite il consenso tramite il mercimonioe la simonia, fate proselitismo aprofittando dello stato d'indigenza e di bisogno. Propugnate le vostre superstizioni, contando sull'ignoranza, la fame, la malattia, la paura.
    Noi vogliamo che tutto questo si sappia, di modo che chi sceglie comunque di stare con voi lo faccia consapevolmente. Solo questo.  

  32. Caro dtg,

    dallo psicanalista penso che ci possa andare chi sostiene che esiste un essere invisibile che ha creato il mondo dal nulla,e che al contempo è trino.

    Dallo psicanalista ci può andare  chi crede che le divinità fecondano gli esseri umani.

    Dallo psicanalista ci può andare chi crede che l'uccisione brutale su una croce romana di un ebreo sia la premessa per "la salvezza dell'umanità".

    Dallo psicanalista ci può andare chi crede che mangiando pane e vino si mangi cannibalmente il corpo di un dio ucciso (per finta) 2000 anni fa.

    Dallo psicanalista ci può andare chi crede che una donna ebrea sia volata col corpo in un Cielo che i teologi stessi dichiarano trascendente e immateriale.

    Dallo psicanalista ci può andare chi crede di avere la verità assoluta tra le proprie mani, nonostante non ci si renda conto che si è di una religione solo perchè si è nati in un posto piuttosto che in un altro.

    Dallo psicanalista ci può andare chi crede che blaterando a bassa voce litanie infantili si possano risolvere i problemi della vita,poichè un'entità invisibile è sempre pronta ad ascoltare e a provvedere.

    Dallo psicanalista ci può andare chi crede che esistono entità incredibili chiamate angeli che stanno tutto il giorno a leccare il culo del padrone dell'universo,con tanto di ali e sesso ambiguo.

    Dallo psicanalista ci può andare chi crede che le azioni umane possono avere ripercussioni eterne in una immaginaria vita futura.

    Dallo psicanalista ci può andare chi crede che un buffone vestito di bianco con le scarpette di Prada sia il portavoce di un'entità invisibile e onnipotente.

    Dallo psicanalista ci può andare chi crede che la conoscenza sta scritta in libri arcaici dell'età del bronzo,e non stia invece nella ricerca continua e minuziosa condotta con metodo rigoroso.

    Potrei continuare all'infinito,ma mi pare evidente che dello psicanalista ne abbiate più bisogno voi.

    P.S.: la figuraccia l'hai fatta,ammettendo che i non credenti sono nati ieri,e ti ho smentito…Ora se vuoi continuare a farti male continua pure.

  33. E beh a sentire certe cazzate poi mi infervorisco.
    Costoro mandano noi dallo psicanalista e non vedono nemmeno in che razza di sabbie mobili affondano.

    Se poi questo dtg (anagramma di testimoni di geova?!) è chi credo io lasciamo perdere…

  34. Lector, sei caduto dalla padella alla brace.
    A leggere con attenzione i link forniti da Bah (cosa che ignoro tu abbia fatto) si evince che la fonte che citi (il "magistrato" Coppi) è totalmente screditata, come è già risultato in passato qui, in un caso in cui finanche Malvino ha avuto la peggio. Antonio Coppi risulta, secondo la voce di wikipedia che linka la biografia dell'Accademia Tiberina, essere stato un abate e uno studioso, ma nient'affatto un magistrato.
    Peraltro, tu dici che gli "Annali d'Italia dal 1750 al 1861" riportano la citazione. Onestamente ne dubito, visto che già hai cannato sull'autore, ma per nostra fortuna si può controllare: wikipedia linka le pagine di google books con i tomi degli Annali d'Italia. Dunque ti invito gentilmente a dirmi in che pagina il Coppi riporterebbe la frase del Papa, così andiamo a verificare, da bravi e raziocinanti empiristi.
    Allora?

  35. @—>Claudio LXXXI
    Mi pare che la questione sia chiusa, no? O non hai visto il post successivo? Mi sembrate quel gruppo che tanti anni fa, in televisione, cantava "Grazie Signore Grazie!" (i Valleluia).

  36. La fonte primaria della citazione ce l'ha fornita molto gentilmente Bah, non so se consapevolmente o meno, e si tratta di Antonio Coppi, il magistrato sanitario che era preposto all'inculazione del vaccino a Roma e che fu sollevato proprio da Leone XII, contestualmente al divieto di vaccinazione. La trovi sugli "Annali d'Italia dal 1750 al 1861", Mariano Lombardi Editore, 1872.

    dove precisamente? a pag. 337 degli Annali d'Italia di Coppi si accenna a una "particolare avversità" di Leone XII a "tale preservamento" ma non si citano le parole da te indicate tra virgolette.
    tralaltro per la fonte della notizia (cioè della particolare avversità di Leone XII) si rimanda a non meglio specificate "memorie particolari"

    tu a che pagina hai trovato la citazione?

  37. No Lector, la questione non è chiusa, e non è corretto da parte tua cambiare discorso. Poi guarda che a me gli insulti non fanno nè caldo nè freddo, non ti servono a niente.
    O mi citi la pagina, o a questo punto è ovvio che hai torto, e ti sei fidato ciecamente di chi ti diceva una panzana, e perciò il credulone dogmatico sei tu.

  38. Io mi sono rifatto a Malvino. Chiederò a lui. Può darsi che lui sia andato a memoria e si sia sbagliato. Ma, ripeto, per me la questione è chiusa e vi ho dato ragione sull'oggettiva inattendibilità della fonte, sia essa certa o incerta, sia essa il Coppi o altri per lui. Ho semplicemente riflettuto su quel che succede oggi in merito all'ingegneria gentica, dove troviamo conservatori e progressisti schierati sul medesimo fronte, perché entrambi timorosi del nuovo. Non c'è dunque un collegamento diretto tra oscurantismo clericale e avversione alla vaccinazione, che trovava allora tra i propri avversari anche emerite personalità della scienza. Proprio come succede oggi per gli OGM e altre branche innovative della biologia e della medicina.

  39. P.S. Quel che mi ha fatto riflettere delle citazioni di Bah (Bah starebbe per Bart1?), è l'ostilità alla vacinazione di Kant, Spencer, Wallace e Darwin, non certo la cazzata del Coppi o del Bartali.
    Ne ho fatto un collegamento  con quanto succede oggi e ho concluso nella maniera che sapete.

  40. Io mi sono rifatto a Malvino.

    ah, ecco spiegato il senso della frase:
    "Il Coppi da pure dello "stronzo" al tuo papa  e fatto sta che, dopo la sua rimozione, la vaccinazione non si praticò più."

    deriva da qui:

    *Marco Beccaria scrive: “Per favore, mi dai la citazione della cosa di Leone XII? [“Chiunque procede alla vaccinazione cessa di essere figlio di Dio: il vaiolo è un castigo voluto da Dio, la vaccinazione è una sfida contro il Cielo”] Non è che non mi fidi, ma sai com’è: a me mi pare, cattolicamente, una stronzata (capisci che lo dico a mio rischio e pericolo: tu mi dai la pezza, io ho dato dello stronzo al papa)…”.
    Qui sarà facile calmarlo, basterà consigliargli di sfogliare gli Annali d’Italia dal 1750 al 1861 (Mariano Lombardi Editore, 1872), di Antonio Coppi, il magistrato sanitario che era preposto all’inoculazione del vaccino a Roma, e che fu sollevato proprio da Leone XII, contestualmente al divieto della vaccinazione: troverà ciò che cerca e – ahilui! – scoprirà che ha dato dello stronzo a un papa. Certo, può darsi che il Coppi calunniasse Leone XII mettendogli in bocca quella frase, ma fatto sta che fu rimosso perché vaccinava, e dopo la sua rimozione non si vaccinò più.*

    ahiahi, questi anticervicali… non solo disinformano, ma non si capiscono neppure tra loro!!

  41. @ bart1

    Da che pulpito viene questo richiamo al rigore nell'uso dei documenti!
    Prima di fare le pulci agli altri sulla qualità delle fonti dalle quali traggono le loro informazioni, perché voi cristiani non controllate le vostre di fonti, e con un pochino di spirito critico in più? Ne scoprireste delle belle…
    Direi che dopo aver praticato per quasi duemila anni la mistificazione e l'inganno vi manca proprio l'autorità morale per aprire bocca.
    Filopaolo

  42. La citazione è falsa ma comunque la verità espressa è parziale: il vaccino era obbligatorio ma Leone XII decise di renderlo facoltativo pur lasciandolo gratuito. Diciamo che una mossa del genere è esempio della scarsa lungimiranza di chi è refrattario alle innovazioni ma non della cattiveria che vorrebbe esprimere quel demotivational trovato su facebook 😐 

    Io lo toglierebbi

  43. @—>FedericoFasullo
    "Io lo toglierebbi".
    No, io non tolgo mai nulla. Voglio avere la soddisfazione di rileggere queste cose tra vent'anni.
    Caso mai, lo "avrebbi correggiuto" con il post che viene dopo.

    [P.S. sei omonimo d'un mio vecchio conoscente. Solo che lui adesso ha cinquant'anni, come me]

  44. Non è che non riconosco la tua ammissione postuma, è proprio una questione di principio del diffondere cazzate perché un'immagine del genere resta più impressa di una spiegazione di qualche centinaio di battute. Non sono a dire quello che uno deve fare a casa tua, tienilo pure ovvio. È il concetto di aforisma che rimpiazza la cultura vera che si sta diffondendo su facebook che mi sta preoccupando.

    Fico ho un omonimo! Però il mio è uno pseudonimo :s

    Saluti.

    🙂

  45. dtg: la sigla non ha nulla a che vedere coi testimoni di geova!!
    Ma come ti è saltata in mente questa, poi!

    Ai punti del sedicente "deicida" si risponde degnamente con una sonora risata. Per le rime potrei rispondere che:

    Dallo psicanalista ci può andare chi crede che da un punto adimensionale magicamente sia esplosa tutta la materia dell'universo.

    Dallo psicanalista ci può andare chi pensa che l'universo sia fatto di stringhe di 13 dimensioni arrotolate su se stesse, senza poterne avere alcuna esperienza.

    Dallo psicanalista ci può andare chi pensa che dal caos automaticamente si produca ordine, e da cellule procariote messe insieme dai fulmini che hanno agitato un calderone di molecole organiche si sia prodotto da sé il cervello umano.

    Dallo psicanalista ci può andare chi non riconosce che la bellezza ordinata dell'universo possa avere un senso ultimo.

    Ma non lo faccio, perché ritengo questi pensieri – per me ridicoli e assurdi – comunque degni di essere pensati. Dallo psicanalista invece ci mando chi occupa il suo tempo a scrivere l'immensa quantità di stronzate che costella questo blog.

    dtg

  46. No, io non tolgo mai nulla. Voglio avere la soddisfazione di rileggere queste cose tra vent'anni
     
    veramente i miei interventi in questo post e le relative risposte li hai a suo tempo cancellati, o sbaglio?

  47. Caro dtg,

    vorresti paragonare teorie scientifiche che cercano di spiegare la realtà (tra l'altro senza imporsi quali verità assolute o dogmi) con le cazzate cosmiche di chiesa cattolica & Co?
    Sei proprio forte.

    Crediamo al buon dio antropomorfo che con la bacchetta magica crea l'universo dal nulla e che con la sua barba lunga ci osserva sorridente.

    Quanto poi alla tua idea di evoluzione e biologia è evidente che non sai nemmeno di cosa tu stia parlando.
    Abbi almeno la decenza di aprirti un libro di biologia prima di parlare: come diceva Theodosius Dobzhanksy "nulla ha senso in biologia se non alla luce dell'evoluzione".Crogiolati pure nelle tue favolette se vuoi,non è affar mio.

    Quella poi del "senso ultimo dell'universo" è così ridicola che non sprecherò nemmeno parole…un vero e proprio autogoal, simpatico dtg,che non mancherà di mettere di buon umore chi passerà di qui per leggere le tue simpatiche ingenuità.

  48. @–>Bart1
    Mai cancellato nulla a nessuno. Solo degli spam con pubblicità a siti erotici, ma non penso fossero tuoi.
    Splider dà molto spesso problemi di edit. Se hai postato qualcosa che poi non è apparso, probabilmente si sarà trattato d'un mal funzionamento della piattaforma.   

  49. Ah bart,quasi mi scordavo di te…

    dopo aver visto che razza di link tieni sul tuo blog,ora capisco con chi si ha a che fare…:

    "L'atlante della creazione" dell' "illustre" Oktar…il più grande creazionista supercazzaro del pianeta terra.
    Ora capisco tante cose…

    Che ridere mi fate

  50. @—>Dei
    Lascia perdere, non ne vale proprio la pena. Basta che tu vada a leggere i commenti che hanno lasciato nel post successivo, per capire con chi hai a che fare, se mai avevi qualche dubbio.
    Ho lasciato loro carta bianca, affinché scrivano tutte le insulsaggini che vogliono, finché non si stufano. Che se la facciano e se la godano, com'è del resto loro abitudine, sin da quando Costantino ce li ha piazzati tra le palle.
    Io ho cose ben più importanti da fare nella vita, che dar retta a gente così.
    Quando si saranno tolti di mezzo, riprenderemo a sentirci, oppure ci accordiamo tutti per ignorarli. Fa conto che abbia preso un virus sul computer: ci vuole tempo per riuscire a liberarsene.
    Un abbraccio.

     

  51. non solo il commento è apparso, ma c'è stata una vera e propria discussione (nei limiti in cui si possano chiamare tali quelle "su questi schermi") con tanto di vs risposte, mie controrisposte, tua definitiva mandata a cagare. forse ricordo male?

  52. Ti ricordi male il post. Se non è lì, significa che non era quello. Cerca meglio e vedrai che trovi tutto ancora al suo posto.

  53. "L'atlante della creazione" dell' "illustre" Oktar…il più grande creazionista supercazzaro del pianeta terra.
    Ora capisco tante cose…

    il fatto che abbia quel link non implica che ne sottoscriva il pensiero (Harun Haya è musulmano, idealista, fissista…io nessuna di queste tre cose)

    pensa che ho linkato perfino questo blog!

  54. Guarda Bart, c'è persino il tuo primo commento di quella volta che ho fatto il post su Malmulak e che tu magari ti sei pure dimenticato d'aver scritto. Ti ripeto che le uniche cose che ho cancellato in tutta la vita di questo blog sono state delle spam con pubblicità a siti porno.  
    In fin dei conti, c'è sempre la speranza che chi scrive idiozie, con gli anni rinsavisca e possa far tesoro delle sue passate corbellerie. 

  55. "il fatto che abbia quel link non implica che ne sottoscriva il pensiero"

    A beh,ora tra i link preferiti metti anche gente di cui non condividi una mazza?
    O forse ti vergogni d'avere un cazzaro del genere tra i tuoi link?

    Attendo precisazioni.

  56. Lector, sei un caso triste. Ti si oppongono argomentazioni razionali e tu rifiuti di discuterne, cambiando argomento e insultando come al solito. E voi sareste i difensori della razionalità contro il non-pensiero? Macchè.

    Penso che qualunque lettore assennato a questo punto possa farsi un'idea di chi è il vero dogmatico qui.

  57. @deicida:

    vorresti paragonare teorie scientifiche che cercano di spiegare la realtà (tra l'altro senza imporsi quali verità assolute o dogmi) con le cazzate cosmiche di chiesa cattolica & Co?

    Il tuo intervento dimostra solo la scarsezza del tuo acume mentale. Non hai capito il senso di quanto ho scritto. Così non si va da nessuna parte, e ho decisamente di meglio da fare.
    E lascia perdere l'idea di insegnarmi la biologia, credo di saperne qualcosina più di te.

  58. Mi meraviglio di te, Dei!
    Come fai ad ignorare che loro senz'altro ne sanno comunque più di te, e in ogni campo dello scibile umano. Del resto, non potrebbe che essere così: in tasca, hanno la verità ad essi rivelata direttamente da un tale che tremila anni fa avrebbe dichiarato, a un gruppo di beduini ignoranti che vagabondavano per il deserto del Sinai, di essere il nostro dio.
    Inchinati di fronte alla loro grande sapienza, alla loro enorme saggezza, alla loro infinita misericordia e alla loro estrema bontà che fa sì che essi si degnino persino di rivolgerti la parola, meschinello che non sei altro! 

  59. Hai ragione Lector.

    Devo inchinarmi di fronte al loro acume dogmatico-cattolico:la loro verità è troppo evidente.Così evidente che noi miseri atei non riusciamo a comprenderne il significato:che stronzi che siamo!

    Costoro paragonano teorie scientifiche di tutto rispetto con le loro balle intergalattiche.Non ho davvero parole.Forse hanno solo voglia di scherzare.

    Tranquillo caro dtg,non ti insegnerò certo io la biologia,dovresti solo fare tu lo sforzo di aprire qualche libro in più…Ma riconosco che è faticoso applicarsi.
    Meglio la Bibbia e la Terra di 6000 anni creata con un colpo di bacchetta magica.

    Che simpaticoni,come farei a ridere senza di voi?!

  60. Non siete solo stronzi. Siete soprattutto ignoranti ed irrazionali. Blaterate di "ragione" e manco avete idea di dove stia di casa.

    Questo thread è un monumento all'ateismo. Spero che chi ha la sventura di capitare da queste parti se lo legga da cima a fondo. L'odore di merda del blog gli resterà inevitabilmente appiccicato, ma magari gli si apriranno gli occhi su come e su che basi si "ragioni" dalle parti dei dogmatici dal cervello stretto dell'UAAR.

    Ridi pure, caro "deicida", ma non hai nessun bisogno di confermare così il noto proverbio. Basta leggere qualunque tua parola e si capisce già tutto.

    PS: quando hai bisogno di qualche lezione di biologia, fai pure un fischio.

    dtg

  61. "Ridi pure, caro "deicida" …… che quando torneremo ad avere il potere noi, vi bruceremo tutti sul rogo, maledetti! Vi faremo fare a pezzi dai nostri torturatori, finché non griderete "Pietà, lo ammettiamo, dio esiste per davvero e voi soli siete i suoi figli prediletti! Abbiate pietà di noi, miseri miscredenti, che non sapevamo quel che si diceva! Voi soli avete la verità, voi soli siete depositari dell'immane sapienza, perché essa vi è stata donata direttamente da dio, affinché solo voi poteste beneficiare della vita eterna e della gioia che egli vi donerà nell'Aldilà! Pietà di noi, pietà!"
    Ma nona vrete nessuna pietà, nessuna misericordia, perché avete osato sfidarci; sfidare noi, i figli di dio! Morirete tra le più atroci sofferenze, arrostiti come bistecche sul barbecue, e verrete dannati per sempre nel fuoco di satana!
    Parola di dio. 
    Annunciamo la tua gloria o signore, la tua resurrezione, nell'attesa della tua venuta. 
    Amen.
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.