3 Risposte a “AQUILA DELLA NOTTE”

  1. Non sono stati condannati per non aver previsto il terremoto ma per aver sottovalutato il rischio che si verificasse e conseguentemente per non aver informato la popolazione di questo rischio. Che son due cose mooolto differenti.
    Saluti

  2. Ciao Filo. Aspettiamo l’appello?
    Vedrai come tutto l’impianto accusatorio verrà puntualmente smentito.
    Adesso serve a tutti i costi un capro espiatorio, bisogna consumare le vendette trasversali. Poi, le acque si placheranno e tutto finisce in una bella bolla di sapone. All’italiana.

Rispondi a hannibalector Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.