GLI OCCHI DELLA SINDONE

sindone particolare con monete

PERCHE’  IL FIGLIO DI DIO AVREBBE DOVUTO PAGARE L’OBOLO A CARONTE?

FORSE E’ PROPRIO VERO IL DETTO, ATTRIBUITO A THOMAS HALIBURTON, CHE "LA MORTE E LE TASSE SONO INEVITABILI".

A parte le battute, come si concilia l’uso pagano di conferire un obolo al traghettatore di anime dell’Ade con la sepoltura di colui che, secondo Santa Romana Chiesa, avrebbe dovuto essere l’inventore della nuova religione?

C’è qualcosa che non torna.

6 thoughts on “GLI OCCHI DELLA SINDONE

  1. “do regolarmente l’elemosina a tutte le chiese: non vorrei ritrovarmi all’inferno solo per aver sbagliato indirizzo.” (bob hope, mi pare)

  2. P.S. per Orsopio

    Sul blog di Berlicche, scrivi giustamente: “in seguito la mia vita è stata migliorata anche da paperinik, dal conte di montecristo, da michele strogoff, persino da harry potter… ne devo dedurre che esistono/sono esistiti?”

    Se non vado errato, ma mi riservo di rivedere la “Storia della filosofia occidentale” di B. Russell, dove l’ho letto, questo approccio alla religione è stato introdotto per la prima volta da una corrente del pragmatismo americano …

  3. mah… io ci sono arrivato da solo qualche anno fa (non sono così colto) leggendo il barone rampante e immaginando cosa potrebbe fare un sanpaolo per trasformare Cosimo di Rondò in un messia (e Biagio in sangiacomo?)

    mi associo alla congettura dell’ “anima edibile”, è stato uno degli incubi della mia fase di transazione. poi l’ho buttata in barzelletta nella “teologia del fagiolo”. magari un giorno te la illustro.

  4. @–>Orsopio

    Volevo sottolineare che, mentre tu l’hai espressa giustamente come un paradosso dai connotati burleschi, c’è pure chi l’ha ritenuta una teoria degna di nota e tale da confermare l’esistenza di dio.

  5. @–>Orsopio

    Il principio è enuciato da William James (1842-1910) e viene riportato da Russell (Storia della Filosofia occidentale, ed. Tea, 19911, pag. 777) nella seguente forma:”Se l’ipotesi di Dio opera in maniera soddisfacente nel più largo senso della parola, essa è vera”.

    Argomento utilizzato, non so se cosciente del riferimento oppure no, dalla blogger nihilalieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.