8 thoughts on “GIGANTI E IMPOSTORI

  1. Wojtyla.

    Colui che dopo il massacro in Ruanda dei Tutsi,non scrisse mai una sola parola per il milione di vittime massacrate col supporto della Chiesa Cattolica…ma scrisse solo al presidente della Repubblica del Ruanda per chiedere la rimozione della pena di morte per i responsabili del massacro.

    Davvero un santo.Chissà,magari tra 20 anni vorranno fare santo anche Ratzinger nonostante abbia procurato più danni alla Chiesa lui col suo spirito medievale,che qualsiasi ateo convinto.

  2. @—>Deicida
    A proposito.
    Quando venne perpetrato il massacro in Ruanda, si dice che il cardinal Sodano sia entrato di corsa nelle stanze del papa urlando: "Santità, sono stati sterminati più di un milione di ruandesi e cinque polacchi!"
    Al che, Giovanni Paolo II, sconvolto: "Bisogna far subito qualcosa per impedire l'eccidio dei polacchi!" 

  3. @ Lectorinfabula

    A quanto pare è stata scelta la data del 1° maggio per la beatificazione. Non so come funzionino queste cose, tuttavia il fatto che sia stata indicata una delle poche date in cui, almeno per ora, in Vatikalia ricorre una festività laica mi fa sospettare  un tentativo di allargamento. Del resto sono 20 secoli che la chiesa cattolica ha la presunzione di mettere il proprio marchio su qualunque ricorrenza pagana o laica, di modo che tutte le feste vengano santificate per benino.
    Giovanna

  4. @—>Giovanna
    Già! "Sol Invictus" docet. Non pensavo che il 1° Maggio fosse una festa "libera". Mi pareva che qualcosa, in chiesa, venisse comunque celebrato. Ma, sai com'è: non sono molto pratico di quei posti!  

  5. ciao lector
    per puro sfizio sono andato a vedere e in alcuni calendari il 1 maggio è gia occupato da un s giuseppe…..quindi non c'è storia ….è di sicuro piu ganzo e piu fico di karol  
    ma vedreai che impegnandosi qualcosa si trova anche se come si dice ci sono piu santi che nicchie
    salam aleikum
    gigi

  6. Ciao Gigi. Ogni tanto ci si risente e la cosa mi fa molto molto piacere.
    Ho letto sul sito di Malvino che, prima che morisse, hanno fatto un salasso a Wojtyla prelevando una fiala con il suo sangue; la fiala verrà depositata in un erigendo santuario a suo nome che starebbero già costruendo a Cracovia. Se non fosse troppo volgare, tirerei una di quelle bestemmie da far tremare i muri del Vaticano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.