TOH! SE NE SONO ACCORTI.

coop onlus caritas ladri accoglienza

Fassino lancia l’allarme immigrazione: “Stiamo superando la soglia governabile”

Per l’ex sindaco: “Nell’assegnazione delle case popolari criteri che premiano gli stranieri”

(lapresse)
“Finora in Italia l’immigrazione è stata governata tutto sommato bene, ma in termini di numeri stiamo arrivando al superamento della soglia che è governabile.
Se non lo vediamo per tempo, questo problema rischia di travolgerci”. Lo ha affermato l’ex sindaco di Torino, Piero Fassino, nell’intervento fatto alla direzione regionale piemontese oggi.
“Da sindaco e in campagna elettorale – ha detto Fassino – non mi sono risparmiato e ho incontrato moltissime persone.
L’immigrazione è il tema che sempre e ovunque mi sono trovato davanti. E’ il più sentito nella aree a maggiore sofferenza sociale, dove gli immigrati sono visti in competizione

per la casa, il lavoro, il welfare. Si tratta delle stesse aree nelle quali abbiamo avuto i risultati peggiori”.
“Per esempio – ha aggiunto – nell’assegnazione delle case popolari, il criterio basato sulla composizione dei nuclei familiari premia sempre più spesso le famiglie immigrate, che fanno più figli. Bisogna domandarsi fino a quando la graduatoria unica è sostenibile. Questo per non alimentare conflitti tra chi quel diritto lo esige”.

6 thoughts on “TOH! SE NE SONO ACCORTI.

  1. Da un po’ ho questa impressione. Peccato, perché avevo anche stima di lei.
    Meglio qualsiasi cosa che razzista.

  2. La seguo da molto tempo, anche se sono intervenuto un paio di volte. Non ha bloccato chi l’ha trattata male davvero e blocca me?
    Ma perché?

    • Mai bloccato nessuno, a parte i messaggi porno. E’ colpa di Akismet, il programma che intercetta le spam. Se un indirizzo è nuovo, lo blocca automaticamente finché non lo approvo di persona. Dato che durante il giorno lavoro, difficilmente accedo alla mia bacheca. Perciò non li vedo subito.
      In merito alla sua osservazione, dipende da cosa s’intende per razzismo e non aver paura delle parole. Io non mi giudico superiore a nessuno, ma mi arrogo il diritto di difendere il mio territorio, come i cani o gli altri animali quando pisciano sugli alberi per marcare il loro. Non credo nella solidarietà irresponsabile, bensì nei vecchi detti “homo homini lupus” e “mors tua, vita mea”. Qui si sta giocando una epocale battaglia per la sopravvivenza. A parte chi ci specula (come gli sciacalli della foto del post), che non fa testo, c’è chi pensa in buona fede che la si possa vincere con la solidarietà e il cooperativismo; io no. Cassandra avvisò i troiani, ma non le credettero, e morirono tutti. Laocoonte pure, ma venne divorato dai serpenti assieme ai figli e morirono tutti. Spero sinceramente (ma con tutto il cuore) che abbia ragione lei. Se ho ragione io (e spero con tutto il cuore di sbagliarmi clamorosamente) a questo punto siamo già fottuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.