A PENSAR MALE SI FA PECCATO MA QUASI SEMPRE CI SI AZZECCA

(SOPRATTUTTO DOPO AVER VISTO IL FILM “THE UNTOUCHABLES“)

Dal sito di RaiNews24

Milano, 10-01-2013 La Cassazione ha annullato senza rinvio per un vizio di forma nel deposito delle motivazioni la sentenza di condanna per 110 presunti affiliati alla ndrangheta. Il deposito delle motivazioni da parte del gup di Milano Roberto Arnaldi davanti al quale si celebro’ il processo ‘Infinito’ avvenne in due momenti diversi. Gli imputati condannati restano per ora in carcere. Il ‘doppio’ deposito avvenne a causa di un guasto della stampante che il primo giugno scorso si ‘mangio” 120 pagine su 900 al momento del deposito. Quando il gup se ne accorse, qualche giorno dopo, il 4 giugno, adottò un provvedimento d’integrazione che dava atto dell’incidente tecnico e allegava le pagine mancanti. Un provvedimento, questo, definito “abnorme” dalla Cassazione che l’ha annullato per vizio di forma. Ora sarà la corte d’appello, che si ritrova una sentenza ‘monca’ in parte delle motivazioni, a dover valutare gli effetti della pronuncia della Cassazione. In particolare, mancano le motivazioni relative ad alcune ”ndrine locali’ e al trattamento sanzionatorio per parte degli imputati. L’ipotesi più probabile, spiega il legale di uno degli imputati, l’avvocato Fabio Schembri, è che i giudici d’appello restituiscano subito le carte a quelli di primo grado per un nuovo verdetto. Potrebbe anche accadere che i giudici d’appello celebrino il processo e, solo dopo la camera di consiglio, decidano se debba essere rifatto il primo grado. La decisione della Cassazione segue un ricorso presentato dai legali di alcuni imputati. Domani è prevista una nuova udienza e già in questa occasione i giudici potrebbero dare indicazioni su cosa intendono fare.

CHI SALVERA’ L’ITALIA?


Di questi tempi, in cui le aziende chiudono perché non ce la fanno più a pagare tasse e contributi e gli investitori stranieri se ne stanno ben alla larga dalla generale schizofrenia che impesta l’Italia, gli unici che riescono  a stare sul mercato sono quelli che tasse e contributi proprio non li pagano, ossia i mafiosi. Essi sono la nostra ultima speranza, coloro ai quali per forza di cose dovremo affidare le sorti del Bel Paese.

Preghiamo fratelli, affinché il buon dio ce li preservi sempre vispi e in salute. Se ci toglie anche loro, infatti, magari lasciando il crimine nostrano nelle mani di cinesi o rumeni,  allora sì che i nostri ragazzi, gli esodati e i padri di famiglia disoccupati non potranno più sperare nemmeno in un posticino mal retribuito di pusher, di riscossore crediti, di corriere della droga, di pimp o  di allibratore clandestino per conto di qualche boss.

ICI: IESUS CHRISTUS IMMUNIS

dito medioSu sollecitazione della capogruppo dei consiglieri del Partito Sardo d’Azione, Federica Angius, nei giorni scorsi il Comune di Quartu Sant’Elena (CA) ha quantificato in circa 148.000 euro il mancato gettito che il Comune di Quartu (circa 70.000 abitanti) potrebbe ottenere dalla Chiesa per il pagamento dell’ICI relativa ai locali commerciali, magazzini e altri edifici cittadini di sua proprietà. La notizia è stata pubblicata da Sardegna 24. Il sindaco Mauro Contini ha precisato che “sono stati esclusi gli edifici specificamente dedicati al culto”.
(fonte UAAR)

((( 

QUANDO SONO GLI ITALIANI A RAPINARE GLI EXTRACOMUNITARI

fame-nel-mondo 


UNA TASSA DEL 2% SULLE RIMESSE DEGLI EXTRACOMUNITARI ALLE PROPRIE FAMIGLIE: E' L'ULTIMA NOVITA' DI QUESTA FINE ESTATE DA COMMEDIA DELL'ARTE, CON PANTALONE, ARLECCHINO E PULCINELLA TUTTI INTENTI A CIMENTARSI  NELLE GRANDI MANOVRE DI POLITICA ECONOMICA.

UNA MISURA INDUBBIAMENTE PIU' EQUA RISPETTO ALL'INTRODUZIONE DI UN'IMPOSTA SUI GRANDI PATRIMONI O DEL CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA' A CARICO DI COLORO CHE HANNO FATTO RIENTRARE I CAPITALI DA EVASIONE ILLEGALMENTE ESPORTATI ALL'ESTERO, PAGANDO UN'AUTENTICA SCIOCCHEZZA.

SIN TANTO CHE, CHI DEVE APPLICARE LE TASSE E CHI LE EVADE, SONO LE STESSE PERSONE, LA GIUSTIZIA FISCALE RIMARRA' SOLO UNA CHIMERA. 
 

TOLLERANZA ZERO

ratzinger pensa
Grosseto: sul lastrico dopo sfratto curia, perdono figlio

Una ventitreenne di Grosseto all’ottavo mese di gravidanza ha perso il bambino per distacco della placenta, scrive Repubblica. L’evento ha avuto luogo dopo che, quindici giorni prima, un albergo di proprietà della curia ha sfrattato la donna e suo marito a seguito della scadenza di una convenzione con i servizi sociali, costringendo la coppia a vivere in macchina. La curia non avrebbe risposto alle successive richieste di aiuto, nonostante l’uomo avesse nel frattempo trovato lavoro. Ora minaccia di presentare un esposto.
(Fonte UAAR)

((
(((Fonte  

LIBERO ARBITRIO AD AZIONE LIMITATA OVVERO LA DEMOCRAZIA SECONDO SANTA ROMANA CHIESA


Le virtuose ed umili pecorelle della Chiesa,come devono proteggersi dal “satanico” mondo di internet, dove dilaga la libertà di pensiero,che è sempre stata messa a tacere con il fuoco dei roghi fino a tre secoli fa?

A seguito dell’incontrollabile tracimante esodo degli ovini, la Chiesa con un abile operazione di
“ marketing plan” o meglio di un “ merchandising plan” ( in volgare fidelizzazione dei “ clienti” o “ fedeli” ) controlla gli stessi direttamente da “casa loro”; l’importante è che siano accovacciati dinanzi il PC ( anche aziendale).
Non contenta del suo controllo, pressoché assoluto sui media “ tradizionali “, la Chiesa sta assaltando il WEB!!

Ma andiamo con ordine.
I Fatti: nel 1997 l’Opus Dei,(unica prelatura personale della Chiesa cattolica,tristemente nota per la follia dei suoi membri numerari che sono soliti mortificare il corpo tramite il cilicio e la frusta,perché il dolore e la guerra contro gli  istinti,sono vie che portano alla santità,come chiarito dal fondatore Josemaria Escrivà,in uno dei suoi malati aforismi
«Benedetto sia il dolore. Amato sia il dolore. Santificato sia il dolore… Glorificato sia il dolore!»…«Se sai che il tuo corpo è tuo nemico, e nemico della gloria di Dio, poiché lo è della tua santificazione, per quale motivo lo tratti con tante blandizie?») acquisì il controllo di una minuscola società francese produttrice di software, la EDUNET. Detta società in seguito all’afflusso di enormi capitali fu rinominata OPTENET,emanazione del Centro Studi e di Ricerche Tecniche (CEIT) del paese basco spagnolo collegato alla Scuola Superiore di Ingegneri dell’Università di Navarra. Una Facoltà, detenuta dall’Opus Dei e presieduta da Albert Navarro, un alto quadro della setta.

Grazie ai capitali ed alle entrature è riuscita ad accaparrarsi grossi contratti attraverso l’affiliata Wanadoo di France Telecom. In meno di due anni da 50.000 a 100.000 clienti Wanadoo si sono abbonati a questo servizio commercializzato sotto il marchio Securitoo.
Di fatto la Optenet distribuisce un pacchetto per” la sicurezza dei bambini” incluso di antispyware, antivirus, antispam ed il programma Optenet Web Filter;Optenet ha felicemente concepito un programma che analizza ogni pagina e classifica le parole per categoria.
Dopo aver comparato l’indirizzo richiesto ad una lista nera già prestabilita, il programma dà il suo verdetto.
La società si definisce leader in Europa ed in America Latina ma che ha già aggredito il mercato dell’America del Nord.In Francia ha ottenuto un contratto con il Ministero della P.I., nonostante già controlli Aziende, banche scuole, ospedali ecc.
Beh! Che c’è di strano; molto visto, visto che il giornalista investigativo de “Le Monde “ Bruno Fay* nel 2005 ha scoperto che il WEB Filter utilizza delle parole chiave che nulla hanno a che vedere con la pornografia, ma impediscono, ad insindacabile giudizio, l’accesso a siti non graditi.
Nel luglio 2000 il Réseau Voltaire affermò che la piccola società “ EDUNET aveva già investito somme importanti per mettere a punto un Indice internazionale dei siti proibiti “ insistendo su una scelta “soggettiva” dei siti bloccati che trasmettono “un’ideologia particolare“.
Le pecore/credenti non devono abbandonare l’ovile e devono bere, cibarsi, vedere, leggere ascoltare solo ed esclusivamente quel che passa il Buon Pastore in terra!!
Dobbiamo sicuramente aspettarci che i siti sgraditi alla società gestita dall’ Opera di Dio(Opus Dei),spazieranno da link atei,anticlericali,scientifici,agnostici,di liberi pensatori e così via…Così i genitori bigotti potranno dormire tranquilli sapendo che loro figlio non potrà trovare su internet critiche alla Chiesa,al cristianesimo,alle religioni,oppure anche solo scoprire che l’uomo non l’ha fatto dio il sesto giorno,ma è il risultato di una evoluzione naturale(sono sicuro che la parola evoluzione sarà la prima ad essere bollata come eretica!) confermata dal mondo scientifico,e contro cui si scagliano solo i fondamentalisti,nostalgici dei secoli bui del medioevo.

In secoli dove i roghi sono inattuali,la religioni cambiano tattiche per bloccare la libertà di pensiero nel mondo.L’obiettivo è sempre il solito:gestire al meglio l’enorme massa di pecore,senza farle influenzare da un mondo esterno che intanto va avanti.

Questo sì che è essere liberi!"

(Ringrazio l’amico Kefos per avermi segnalato questo post d’indubbio interesse, che altrimenti mi sarebbe sfuggito)