SPIGOLANDO QUI E LA’ PER BUENOS AIRES

bergoglioTraduzione:

Questo figlio di buona donna ha collaborato con la dittatura militare in Argentina; ha denunciato affinché venissero torturati e fatti sparire i suoi confratelli sacerdoti gesuiti Francisco Jalics e Orlando Yorio ed è il principale complice nel sequestro dei neonati partoriti in carcere durante la dittatura“.

L’altro è Jorge Rafael Videla (n.d.r.)

9 thoughts on “SPIGOLANDO QUI E LA’ PER BUENOS AIRES

  1. E’ il papa standard. Se fosse stato diverso non sarebbe dov’è. Però fa la faccia tenera e quindi piace al grande pubblico: bisogna pur saper vendere un prodotto.

  2. @–>MadDog & Dei

    Una spettacolare operazione di marketing.
    Quanto ancora dobbiamo imparare da questi furfanti matricolati!
    PS Poi sicuramente lo faranno santo.

  3. è evidente però, a mio avviso, che non tutti coloro che sollevano la questione del comportamento di Bergoglio durante la dittatura lo fanno per sincero sdegno, ma per calcolo politico viste le posizioni di sinistra che questo papa ha preso nelle questioni economiche e finanziarie

    come dire: fra chi richiama le ombre del passato di bergoglio vi sono anche coloro che hanno ben apprezzato a suo tempo il comportamento della giunta militare nella sua lotta spietata alle idee di sinistra

    ciò non toglie che le ombre vi siano, se non altro per il fatto di non esser stato vittima della dittatura ma averci comunque convissuto

  4. La tua osservazione è senz’altro corretta, caro Diego.
    Tuttavia, non bisogna dimenticare che un papa, visto il carisma morale che vorrebbe rappresentare, dovrebbe essere come la moglie di Cesare: “non satis honeste, etiam ut videretur”.

  5. qui, caro lector, si discute di un fatto che è prettamente politico; gli stessi che ora fanno emergere con zelo i limiti di Bargoglio quando era un prelato di media potenza durante la dittatura, non dissero nulla di Woytila quando strinse la mano a Pinochet

    è propaganda, propaganda quella della chiesa (per il suo fine comprensibile di conservarsi un ruolo nel mondo sociale e politico), propaganda quella di chi scopre solo adesso le complicità con le dittature

    io penso che Bergoglio sia sincero nelle sue affermazioni, ma anche sinceramente iperconservatore in molti temi di carattere cosiddetto bioetico, perchè la chiesa è evidente che è disposta anche ad abbandonare l’appoggio al turbocapitalismo pur di concentrarsi nelle casematte della bioetica, ultime roccaforti su cui resisterà molto a lungo

  6. io penso che Bergoglio sia sincero nelle sue affermazioni

    In effetti, amico mio, il miglior mentitore è colui che non sa di esserlo (“Total recall”)

Rispondi a Deicida Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.