SE FOSSE ANCORA TRA NOI L'AVREBBE DETTO LUI

Oscar Wilde

"In seguito agli attentati di Kizlyar in Daghestan, il governo di Mosca vaglia l'opportunità di ristabilire la pena di morte. Un forte deterrente, per dei kamikaze."
(Davide Colombo da Non Molto Credente)

3 thoughts on “SE FOSSE ANCORA TRA NOI L'AVREBBE DETTO LUI

  1. vorrei segnalare a proposito delle kamikaze cecene un libro sconvolgente si tratta di: le fidanzate di allah di julija juzik
    è sconvolgente…..queste povere ragazze VENDUTE DAI GENITORI mandate a morire senza sapere perche o per come …in genere si tratta di poverette circuite da dei bastardi…..
    ps nel caso dell' attentato al teatro di mosca di alcuni anni fa, in cui le truppe speciali aprirono il gas uccidendo anche gli ostaggi, le cinture esplosive ERANO FALSE e non potevano esplodere…..
    salam aleikum
    gigi

  2. @ gioski

    Caro Gigi, come vedi, purtroppo, oggi, la Verità appartiene a chi detiene i
    " poteri mediatici ".
    Gli altri (inclusi  noi ) non possiamo far altro che difenderci.

    Già, B4x4 ha chiesto ed ottenuto " l'immunità " da Bush ( in quanto Capo di Stato )…

    Ora vediamo se gliela concede Obama…

    Purtroppo, la legge è sempre quella: chi ha soldi e potere vince sempre.
    Altro che cazzi !

    Un abbraccio

    P.S.: Quando avremo i soldi ed il potere potremmo rompergli il c…o.

    Ciao

  3. Cari amici, è il famoso "Articolo quinto: chi ha i soldi ha vinto!".
    Grazie a Gigi per la segnalazione.
    Aleik Salam

Rispondi a gioski Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.