RISORSE

Fresca di stamattina. Un ottantenne italiano residente in America Latina, in Italia per tre mesi, è stato all’ASL per avere il tesserino sanitario temporaneo, al fine di poter fruire dei servizi sanitari di pronto soccorso, di quelli farmaceutici e del medico di base, com’era previsto dalle legge in favore di tutti i nostri connazionali residenti all’estero che soggiornassero temporaneamente in Italia. Gli è stato risposto che dal 1 gennaio 2016 questa norma agevolativa non esiste più perché i fondi sono stati destinati ai c.d. profughi.

sporchi negri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.