6 thoughts on “PRET A MANGER

    • Ma va! Non ne hai mai assaggiato uno al forno con contorno di patatine novelle? Non è mica così tanto male, in fondo. Basta stare attenti agli ossicini che si piantano in gola. 😛

  1. Me lo sono metaforicamente cucinato il nuovo pretacchio della parrocchia che si è presentato incautamente per la benedizione pasquale. Dopo un colloquio di alcuni minuti se ne andato con in tasca una copia della lettera di sbattezzo dicendo : ” peggio per lei non busserò più alla sua porta “. Risposta ” Io sono cinquanta è più anni che non busso alla sua “.

    • Gran bella risposta Gianni. Da me sono decenni che i preti non passano più. Si vede che mi sentono dall’odore 🙂

  2. anche secondo me il prete potrebbe risultare indigesto.
    e poi non si sa mai con tutte quelle storie sul mangiare il corpo di cristo magari si monta la testa e dopo tre giorni resuscita.

    p.s.
    l’ultima volta che il prete è venuto a benedire gli ho detto che non ci credo e che non lo facevo entrare e lui per ripicca mi ha minacciato di “inferno dopo la morte”.
    un grazie a Gianni che me l’ha ricordato che ogni volta che mi viene in mente mi piscio addosso dal ridere

Rispondi a Gianni Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.