PAPA GIOVANNI CONTRO PADRE PIO

Giovanni contro Pio

Dopo "Aliens versus Predator", "Freddie versus Jason", un altro scontro titanico si prospetta agli occhi degli spettatori di tutto il mondo. Eh, sì, sono cose che Santa Madre Chiesa preferisce mantenere nel più completo silenzio, tant'è che son veramente in pochi a sapere che il celebre papa, spesso identificato come "buono", piuttosto che con il suo nome pontificale (il che fa peraltro supporre che la maggior parte dei papi sia indubbiamente cattiva), detestava con tutto il cuore l'altra moderna icona della cristianità, quel frate  Pio da Pietrelcina, suo coevo, al secolo Francesco Forgione, oggi asceso alle glorie della santità.
"Un immenso inganno", lo definiva Giovanni XXIII; e annotava: "I suoi rapporti scorretti con le fedeli fanno un disastro di anime".
Che Giovanni Roncalli fosse un uomo molto pratico, lo ricordano i suoi più stretti collaboratori di Venezia, alcuni dei quali non si dimostrano molto teneri nei suoi confronti quando – in camera caritatis – ne sottolineano l'arrivismo, la volontà d'emergere a tutti i costi, la capacità di far fuori i concorrenti più pericolosi, in netto contrasto con quella bonarietà tutta contadina che gli permetteva di celare al volgo il proprio spirito di vero combattente, facendone  – nonostante le apparenze – un autentico Edoardo Plantageneto sul trono del primo apostolo. Spirito combattivo che gli rendeva intollerabile l'agire del simon mago  di San Giovanni Rotondo, tutto proteso a un cialtronismo mistico e misterico vecchio stile, intriso di magia e  superstizione, che il grande rinnovatore in senso moderno del cattolicesimo intendeva spazzar via dalla "sua" nuova chiesa, una volta per tutte.

22 thoughts on “PAPA GIOVANNI CONTRO PADRE PIO

  1. Penso che la gerarchia ecclesiastica di Roma sia costituita da persone senza scrupoli ATEE che non fanno altro che fottere la gente,sapendo di dire cazzate.
    Forse gli unici credenti veri,nelle balle religiose,(oltre le pecore che affollano piazza s. Pietro) sono questi mezzi maghi mistici alla padre pio,che nella loro ignoranza e superstizione credono veramente a quanto dicono.

    Non so chi sia peggio a questo punto.

    Ciao Lector.

  2. Sul fatto che le alte gerarchie ecclesiastiche siano atee, non ho il benché minimo dubbio.
    Fu papa Leone X, se non sbaglio, a scrivere al cardinal Bembo la celeberrima frase  "Si sa da tempi remoti quanto ci sia stata utile la favola di Gesù Cristo".
    Chi sia peggio, tra emeriti furfanti porporati atei e credenti gonzi, proprio non saprei.
    Ciao, Dei.
     

  3. Aggiungo:

    I papi che lasciarono scritto della " Fabula Christi " sono stati almeno 3:
    Paolo III°, Leone X°, Bonifacio VIII°.

    Inoltre, negli anni '50, il non ancora Papa, Paolo VI°, a margine di un convegno sulla " Storicità del Cristo " dichiarò, testualmente: " Il cristiano deve credere non per scienza ( leggi Storia ) ma per fede ".

    Più chiaro di così…

    Un caro saluto a tutti

  4. C'è pure un documento Actae Apostolicae Sedis del 1923 dove il Cardinale Merry del Val si pronunciava negativamente su Padre Pio.

    Quanto al fatto che la gerarchia cattolica sia tutta atea, francamente, mi pare improbabile. Magari in passato, ma oggi…

  5. @ Asmenos

    Mai sentito parlare di Fra' Fenolo ?

    In Clerofobia ( Homo Hereticus ) c' era un bell'articolo: purtroppo non mi riesce di rintracciarlo !

    E, non so perché !

    Ciao

  6. @ Asmenos

    " Quanto al fatto che la gerarchia cattolica sia tutta atea, francamente, mi pare improbabile."

    Ho più volte detto che i credenti o sono veramente ignoranti ( la maggioranza ) o sono " paraculi " ( minoranza che sfrutta la maggioranza )..
    adesso scegli tu dove collocare " la gerarchia cattolica "…

    Un caro saluto

  7. @—>Asmenos
    Forse esagero, ma ti assicuro che gli alti prelati che ho incontrato nella mia vita professionale (non posso fare i nomi, perché rischierei una denuncia, ma posso dirti che si tratta d'un cappellano generale d'un corpo militare, di due segretari di papi, d'un nunzio apostolico e del vescovo d'una importantissima città veneta; ebbi una serie d'incontri, per conto di miei clienti, in relazione ai fondi del Giubileo 2000) tutto erano fuorché credenti. Dico: uno è un caso, due una coincidenza, ma tre comincia ad essere una certezza.

    @—>Kefos
    Chi è 'sto Fra Fenolo, che non ho capito?

    @—>Metropoleggendo
      

  8. Fra' Fenolo al secolo Francesco Forgione, alias Padre Pio.

    Hereticus, in clerofobia.it, aveva scritto un bell'articolo sul Fenomeno, con tanto di dichiarazioni di un medico.

    In pratica, il santo usaava, spesso e volentieri l'acido fenolico, per impedire il rimarginarsi delle " stimmate " che chissà come si era inferto.

    Appena riesco ( se riesco ) ti mando il link.

    Forse ne sa qualcosa anche Dei.

    Ciao a tutti

  9. Si, conosco la vera storia di " Sant'Arraffatrice ".

    Qualche giorno fa ho scoperto un'ulteriore bufala di una veggente di Medjugorje… appena la recupero te la posto.

    Così, tanto per svagarsi…

    Ciao

  10. @—>Asmenos
    Anch'io lo pensavo. Il cappellano militare, per tutta una cena, non ha fatto altro che parlare di figa e di quante meravigliose scopate s'era fatto nella sua vita godereccia; il vescovo, stava per avvallare un'operazione ai limiti della legalità, con argomenti che mi fecero strabuzzare letteralmente gli occhi, per poi tirare immediatamente il culo indietro e negare qualsiasi suo coinvolgimento, quando l'opposizione scoprì il tramaccio e pubblicò un articolo sul giornale locale, accusandolo pubblicamente. Gli altri, approfittando del clima colloquiale che s'era creato dopo diversi incontri con i miei clienti, me presente, si sono più volte lasciati andare con espressioni che volevano chiaramente significare che la fede era roba per i gonzi. Certo non son tutti così; ma mi sono convinto che chi conta, chi fa carriera veramente all'interno delle gerarchie, deve avere il medesimo pelo sullo stomaco d'un top-manager o d'un tycoon, altrimenti si resta a dire messa in qualche sperduta parrocchia di montagna. 

  11. @ Asmenos

    " Beh, anche il fatto che la chiesa di base sia nettamente separata dalla Curia è acclarato. "

    Sarà  pure acclarato ( ???), ma se uno prova più soddisfazione a fare la pe'ora, non puoi costringerlo a fare il montone !

    Non ci riusciresti mai !

    Ciao

    * E siccome tengo molto ad essere informato, mi puoi dire dove l'hai letto, visto  od udito ?

    RadioOvile o Teleovile ?

    Ciao

  12. O.T.: come sempre !

    Rai3, Report, domenica 30/05/2010, ore 21,30, tema :

    Vaticano, utilizzo dell'8×1000, proprietà immobiliari, IOR ecc…

    Sarà vero ? Sarà falso ? Sarà … mandato in onda ?

    Ciao a tutti.

    P.S.: Seguirò attentamente, a meno che, la trasmissione non mi procuri violenti conati di vomito!

    Di nuovo

  13. @ Lector

    Purtroppo, Hereticus ( Clerofobia.it ) ha lasciato scadere la sua licenza ed il sito è chiuso.( E secondo me, visti i tempi, ha fatto bene.)

    Ha fatto, ultimamente,  un' apparizione sul sito di Luigi Tosti.

    Credo che farà altrettanto Statolaico ( Livellodosservazione.it ), da tempo " inattivo "..

    Noi, non credicoli, non abbiamo controparte:
    Le pecore si comportano come tali; fuggono;
    Le pecore preferiscono restare tali;
    Le pecore non vogliono informarsi;
    Le pecore hanno paura d'informarsi;
    Le pecore desiderano essere pecore ( per loro è un " bisogno primario ") alla faccia della Piramide di Maslov;
    Le pecore, pur volendo, non possono informarsi ( ricordi Optenet ? ).

    'azzi loro; sarò sempre dall'altra parte dello steccato !

    Ciao carissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.