OSCAR GIANNINO. WHAT ELSE?

11 thoughts on “OSCAR GIANNINO. WHAT ELSE?

  1. Per il “Ruggito del coniglio” (Radio 2, ore 8:30-10:00) stamattina in auto ho sentito la parodia de “O Saracino, bello guaglione” di Renato Carosone, modificato in “Oscar Giannino, bello marpione”. Da scompisciarsi.

  2. Che elemento patetico. Mentire sui titoli accademici per accalappiarsi qualche voto in più. Siamo arrivati anche a questo in Italia, si salvi chi può.

  3. A dire il vero, a me sembra che il millantare titoli (accademici o meno) sia un vezzo tipicamente italiota che esiste dalla notte dei tempi.
    Nulla di nuovo in realtà, eh.
    Solo che con l’avvento di internet è diventato impossibile riuscire a farla franca come accadeva prima.
    Quanto all’accalappiar voti, beh, questa è solo l’ultima di una serie di balle catastrofiche raccontate dai nostri politicanti o aspiranti tali.
    Siamo ridotti così male che le bufale “gianniniane” finiscono con l’apparire quasi “peccatucci veniali” agli occhi dei più.
    Il che è grave e dà la misura esatta di quanto la situazione si sia deteriorata.

  4. @–>Dei, Mad

    Purtroppo è una verità atroce: siamo ridotti così male in termini di moralità pubblica che una balla sui titoli accademici ci sembra un peccatuccio da nulla, una quisquilia rispetto alle oscenità quotidiane alle quali siamo abituati.
    Che paese di m…

  5. Ciao Sandro.
    Più che un reality, sembra una vecchia commedia dell’arte.
    Quella del Mago Zurlì, poi, ha dell’incredibile. L’uomo non puo che essere malato. Del resto, prova a andare in giro vestito in quel modo. Come minimo ti ricoverano alla neuro.
    Dovevamo capirlo subito.

  6. Ciao Kefos.
    B16 ha scoperto Cascioli, come dicevamo nell’altro post.
    Invece Giannino … lo hanno scoperto. 🙂
    Un abbraccio anche a te.

  7. Ciao Diego. Grazie per la visita.
    Devo confessarti che anch’io l’avevo preso sul serio. Non certo sotto il profilo delle questioni etiche (matrimoni gay, fecondazione assistita, adozioni a coppie omo, ecc. ecc.), dove ha posizioni reazionarie che non condivido assolutamente, bensì sotto quello dei programmi economici, dato che era l’unico, nello squallido panorama generale, a fare discorsi sensati e che pareva indicare obiettivi concreti e attuabili.
    Tuttavia, dopo ciò che è accaduto, mi son convinto che l’uomo ha serie turbe psichiche (la vicenda dello Zecchino d’Oro è esemplare, ancor più di quella del master e delle lauree).
    Quando la Germania affidò il paese a uno che aveva turbe psichiche, sappiamo tutti com’è andata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.