NOMEN OMEN

don massimo luculano

DEPILAVA I RAGAZZINI, POI LI VIOLENTAVA: CONDANNATO PARROCO INCHIODATO DAI FILMATI DELLA POLIZIA. ADESSO MARCISCE IN GALERA (ANCHE SE PER POCO)

Massaggi particolari in una saletta dell’oratorio . Ragazzini depilati, cosparsi di olio, palpeggiati nelle parti intime e costretti a consumare rapporti orali. Le immagini registrate dalle telecamere della polizia, le testimonianze e le intercettazioni raccontano il vizio di un uomo di chiesa incapace di resistere alle tentazioni della carne, ma anche l’immenso dramma di sette ragazzini che probabilmente non dimenticheranno mai gli abusi subiti.

Ad adescare gli adolescenti, per sua stessa ammissione, don Massimo IUCULANO, 47 anni, parroco della chiesa del Sacro Cuore a Vercelli e responsabile dell’istituto professionale Cnos Fap cittadino. Un sacerdote conosciuto e stimato da tutti. Fino al 24 aprile 2015, quando finisce in manette e viene accompagnato in cella.

4 thoughts on “NOMEN OMEN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.