INTELLETTUALI

Russell

"Proporrei di estendere il termine alla persona colta al di là del suo mestiere quotidiano; la cui cultura è viva, in quanto si sforza di rinnovarsi, accrescersi ed aggiornarsi; e che non prova indifferenza o fastidio davanti ad alcun ramo del sapere, anche se, evidentemente, non li può coltivare tutti."

(Primo Levi, "I SOMMERSI E I SALVATI", lo trovi gratis on-line qui)

7 thoughts on “INTELLETTUALI

  1. …Bello e istruttivo questo pensiero! dunque l’interesse e l’apertura renderebbero un uomo.. “acculturato” anche più di uno che sa tanto di una disciplina e si disinteressa di tutto il resto?

    🙂

    Sai, mi sembra che i post che lasci in tua assenza sono sempre più critici verso la chiesa, sbaglio?.. … e com’è, com’è?

    😉

    Oddio quante domande..

    Buon lavoro lector, buon proseguimento per tutto…

    un grande abbraccio!

    Image Hosted by ImageShack.us

  2. Ciao piccola. Con questo post volevo solo dare il link (gratuito) al libro di Primo Levi. Leggilo che merita.

    Un bacione.

  3. sentivo una voce che mi diceva: vai lì, vedrai che si fa vedere ogni tanto….

    ehehehe, colgo l’occasione per salutare, carissimo :))))

    meditapartenze

  4. Condivido appieno.

    Non hai idea di quanti professori della mia università (magari con numerose pubblicazioni alle spalle) storcano il naso di fronte a tutto ciò di cui non rientri nelle loro conoscenze. E queste sarebbero persone di cultura??

  5. @–> Varde

    Si tratta d’un atteggiamento piuttosto generalizzato, purtroppo. Credo che in Italia siamo ancora perseguitati dalla regola del trivio e del quadrivio, per cui di fronte agli argomenti di natura scientifica, gran parte dell’intellighencia ufficiale storce il naso. Per farti un esempio, la disinvoltura con la quale gli scrittori anglosassoni parlano di argomenti scientifici (ad es. Crichton) anche se solo a livello divulgativo, è anni luce lontana dalle tematiche degli scrittori nostrani. Credo sia questa carenza di background (leggi “ignoranza” bella e buona) che poi faccia sorgere gli equivoci su materie che non dovrebbero assolutamente costituire terreno di scontro ideologico.

    Ciao 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.