IL POTERE LOGORA CHI NON CE L'HA o "La maledizione del gobbo"

AndreottiLeggo su decine di blog lamentazioni per questo PD che non c'è, per la sua incapacità d'essere opposizione efficace e forza credibile di futuro governo.
Da quanto tempo oramai il PD, o i partiti in esso aggregati, non guidano il paese? Da quanto non reggono più regioni importanti, oltre a quelle solite? Di quante province e comuni italiani hanno perso il controllo?
Orbene, questa è la miglior dimostrazione del noto teorema che diede fama imperitura al più bieco rappresentante della partitocrazia nazionale, dell'uomo che riuscì a rimanere ininterrottamente sulla cresta dell'onda della scena  politica dal dopoguerra sino all'altro ieri, alla faccia di noi tutti e nonostante tutto.
Se non disponi della possibilità di distribuire "cadreghe", prebende, sinecure, appannaggi vari col pubblico denaro, ad amici ed amici degli amici,  in un'oclocrazia come quella italica sei inevitabilmente condannato all'oblio.
Con buona pace di chi crede ancora alle fiabe.

 

2 thoughts on “IL POTERE LOGORA CHI NON CE L'HA o "La maledizione del gobbo"

  1. Memorabile fu la battuta di Benign, nel film "Il Pap'occhio".
    Marx si presenta a Dio, nel giorno del giudizio universale. "Ah!" gli dice Dio "Tu sei quello che diceva che io non c'ero. Ebbene, eccomi qui!
    No, non ti mando all'inferno. Tu verrai in paradiso e starai al centralino. Così, ogni volta che qualcuno telefonerà chiedendo di Dio, potrai rispondere: No, Dio non c'è
    !"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.