GESU' QUEL SIMPATICO UMORISTA

McJesus

Leggete con attenzione questa parabola:

« Il regno dei cieli è simile a un re che fece un banchetto di nozze per suo figlio. Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non vollero venire. Di nuovo mandò altri servi a dire: Ecco ho preparato il mio pranzo; i miei buoi e i miei animali ingrassati sono già macellati e tutto è pronto; venite alle nozze. Ma costoro non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri affari; altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero.

Allora il re si indignò e, mandate le sue truppe, uccise quegli assassini e diede alle fiamme la loro città. Poi disse ai suoi servi: Il banchetto nuziale è pronto, ma gli invitati non ne erano degni; andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze. Usciti nelle strade, quei servi raccolsero quanti ne trovarono, buoni e cattivi, e la sala si riempì di commensali.
Il re entrò per vedere i commensali e, scorto un tale che non indossava l'abito nuziale, gli disse: Amico, come hai potuto entrare qui senz'abito nuziale? Ed egli ammutolì. Allora il re ordinò ai servi: Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti. Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti.»
(Matteo, 22, 1-14) 

e poi ditemelo sinceramente: ma non vi pare una "cagata pazzesca"? [*]

[*] come la celeberrima "Corazzata Potemkin" di fantozziana memoria.

16 thoughts on “GESU' QUEL SIMPATICO UMORISTA

  1. @ lectorinfabula

    Vagglieo a spiegare ai cristicoli !

    Per me il re od aspirante re era Giovanni di Gamala ed il povero malcapitato non indossava l'armatura di ordinanza rivoluzionaria, altro che c…i!

    E le " nozze " erano solo un convegno di rivoltosi ( il significato allegorico delle parabole ce lo insegna)

    O.T.: Altra tegola per b4x4:

    http://www.ilgiornale.it/esteri/chavez_attacca_chiesa_rivedere_concordato_il_cardinale_troglodita/concordato-chiesa-chavez-venezuela-cardinale-vaticano/15-07-2010/articolo-id=461066-page=0-comments=1

    Notare il titolo: Chavez attacca…invece avrebbero dovuto scrivere che si è rotto i coglioni di pagare il dazio alla Chiesa !!

    Ciao a tutti

  2. Ci promettono pianto e stridore di denti.
    L'unica cosa che dobbiamo fare è sorridere dinnanzi a tali deliri:il riso uccide questi mostri creati dalla follia umana.

  3. @ Dei

    Però, stavolta, i fiammiferi ce li abbiamo anche noi !!

    E' vero che non siamo tutti sotto uno stesso " vessillo "… ma provassero ad avvicinarmi con violenza !

    Ciao

  4. @—>Dei, Kefos
    Il riso è l'arma più potente che esista contro qualsiasi mostro. Ieri ho visto il film "Mein Fuhrer. La veramente vera verità su Adolf Hitler": una parodia belle e geniale, che mette in ridicolo il famigerato Reich Millenario e tutte le sue tragiche idiosincrasie. Quando al mostro togli, tramite la derisione e la satira, quella patina di rispettabilità ed autorevolezza con cui di solito legittima i propri crimini, è come se tu gli spuntassi gli artigli mostrando a tutti che razza di aberrazione si nasconda sotto le magnifiche vesti di seta.
    Lo sapeva fin troppo bene Jorge da Burgos, l'odioso frate cieco inventato dalla fantasia di Umberto Eco ne "Il nome della rosa".   

  5. Sabato sera ho invitato alcune persone a cena. Se qualcuno declina il mio invito, secondo il vangelo farei bene a farlo fuori e  radere al suolo la sua casa. Bell'insegnamento morale, non c'è che dire.
    Filopaolo

  6. "Quando al mostro togli, tramite la derisione e la satira, quella patina di rispettabilità ed autorevolezza con cui di solito legittima i propri crimini"

    La serietà è stato ciò che ha contraddistinto i potenti e i criminali di tutte le epoche:costoro si prendono troppo seriamente e non capiscono che un semplice sorriso li denuda completamente.

    Bisogna imparare a ridere della tragicommedia umana,altrimenti prima o poi salteranno sempre fuori i soliti intolleranti.

  7. @—->Filo
    Non riesco proprio a comprendere come qualcuno possa leggere positivamente quel racconto evangelico. In effetti, alcuni di essi sono intrisi d'una violenza veramente inaudita e sproporzionata.

    @—->Dei
    Siamo sulla stessa lunghezza d'onda.

  8. @ Deicida # 6:

    Non potrei essere più d'accordo. Sono riuscito a sopravvivere fino a 45 anni soltanto grazie alla mia capacità di prendere per il culo gli altri e lasciare che gli altri mi prendessero per il culo. Molti anni fa mi accorsi che prendere sul serio la vita mi avrebbe presto ucciso. Allora ho optato per la versione tragicomica dell'esistenza. Al punto che non c'è un suo aspetto, compreso il quartetto dolore-malattia-vecchiaia-morte, che non mi susciti considerazioni ridicole e risibili, soprattutt quando riguarda me stesso. E per ora questa strategia mi mantiene in vita in modo abbastanza sano ed equilibrato.
    Filopaolo

  9. @ Dei, Filo, Lector

    Mandiamoli a cagare questi stregoni dell'ultima era!

    Possibilmente prendendoli per il culo, in senso figurato ( ) e con il sorriso che loro non possono permettersi in quanto ottenebrati dal fumo di incensi e candele      ( ma anche perché attratti  da cospiqui  interessi materiali ) !!

    E… se dovessero usare violenza ( psicologica, mediatica o materiale ) io risponderò, sempre e comunque, in maniera altrettanto violenta !

    Ciao a tutti

    P.S.: Ricordiamoci che i cristicoli, per affermare il loro credo ( ma soprattutto per consolidare  i loro guadagni e conseguenti  interessi economici )  hanno trucidato milioni di esseri umani !!

    Di nuovo

  10. Ciao Filopaolo,

    è esattamente ciò che penso e vivo anche io.
    Poichè non esiste un senso a questa esistenza,l'unica cosa che rimane è il sorriso innocente che distrugge tutti i visi seri e duri di chi ancora crede…in un "ideale"!

    La mia avversione all'idealismo è totale:non esiste nulla sotto cui poter inglobare la mia esistenza:nessun dio,partito,religione,nazione,ecc…

    Chi ride distrugge a priori questi falsi miti.

    Ma non tutti sono capaci di tale libertà:non tutti sanno ridere.

  11. ognuno è libero di pensare ciò che vuole.
    però è triste vedere accanirsi tanto contro una figura ( gesù ) che
    è sinonimo semplicemente di amore e tolleranza.
    capisco gli attacchi alle istituzioni religiose ( ma non li condivido )
    ma sparare a zero sulla croce rossa mi sembra puerile
    e vigliacco

Rispondi a cico Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.