FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA

prete incazzato
Boston, crollano i matrimoni cattolici

Il numero di matrimoni cattolici nella diocesi di Boston è precipitato di oltre il 55% negli ultimi nove anni, da 8.343 nel 2000 a 3.727 nel 2009. Lo rende noto il sito Catholic Culture, che rileva anche come, a livello nazionale, dal 1995 al 2008 il calo sia stato del 35%.

(fonte UAAR)

9 thoughts on “FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA

  1. Avanti così!

    Che la gente cominci ad aprire gli occhi?

    Sono invece più scettico sul fatto che un simile risultato possa avvenire in Italia.

  2. Secondo me, certi dati sono opportunamente tenuti nascosti per evitare l'effetto "imitazione". Nella mia città, ad esempio, vedo che sono sempre di più i matrimoni celebrati in municipio. Purtroppo, per moltissime donne, quella del velo bianco in chiesa, con tutta la pompa che circonda la cerimonia, costituisce ancora una tentazione irresistibile; anche se poi, magari, della religione non importa loro un granché.  

  3. Mi dispiace deludervi:

    I matrimoni cattolici in Ungheria, Paese stupendo in cui mi trovo ora, sono in nettissimo aumento: non ho conosciuto ancora una coppia che non sia plurisposata ( anche in chiesa ) alcune si sono risposate addirittura in Piazza S.Pietro ( a seguito anche di viaggi organizzati, dalla CCAR, ovviamente ).

    Voglio precisare che da queste parti il divorzio si ottiene in non più di due mesi, non i venti anni e dieci mesi che sono serviti a me!

    Ciao a tutti

    P.S. Non ho ancora conosciuto neanche un/una cattolico/a praticante o meno:
    QUI SI PENSA ALLE COSE SERIE!

    Di nuovo un caro saluto a tutti.

  4. Virus ti tipo influenzale nei pressi del Danubio (Szeged) dove sarei dovuto andare per feste e festicciole presso parenti ! Coinvolte decine di persone…
    Quindi per le feste se ne riparla l'anno prossimo…

    L'euro è sempre più forte nei confronti del fiorino

    A presto e sempre un abbraccione!

Rispondi a lectorinfabula Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.