DIO E' STATISTICA

  
adorazione_perpetua
"Come può essere questa la volontà di Dio? Come può Iddio volere che alcuni uomini siano sottomessi ad altri? Che alcuni vivano in palazzi, mentre altri muoiono per strada? Che alcuni comandino e gli altri obbediscano? Come può Dio approvare tutto questo?"

(Iain Pears, La Quarta Verità, Longanesi,  Milano 1999, pag. 610).

Risposta ovvia: Dio non esiste, è solo statistica. Avete mai provato a inginocchiarvi di fronte a una retta di regressione lineare?

4 thoughts on “DIO E' STATISTICA

  1. L'unica cosa saggia che avrebbe potuto fare un dio esistente, dopo aver creato un mondo simile, sarebbe stata di spararsi.

  2. Sto leggendo il blog "Discorsocontro dio". Dice ciò che ho sempre sostenuto: tanti prelati, anche importanti, chierici, insegnanti di religione  e ….. , pure papi, aggiungo io, sono atei.
    L'ho sempre sostenuto perché intelligenza e fede non ce la fanno a convivere senza traumi in uno stesso soggetto. Dato che molti sedicenti cristiani non possono non essere giudicati intelligenti, delle due l'una.

  3. il più grande problema di quel parto assurdo della mente umana chiamato "dio" è il male, l'ingiustizia.

    l'orrore umano che c'è nel mondo è un'arma carica puntata contro questo dio.

  4. Ciao Ateoprometeo. Benvenuto! Come su Matrix (il film), noi non ti promettiamo nulla, se non la ricerca della verità.
    Perché è il viaggio, la nostra vera meta.
    Un abbraccio. 
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.