ADDIO, MIKE!

 

andreotti

 [*]

 

 

(suggerisco come chiave di lettura di questa prima parte del post, “Potere e sopravvivenza” di Elias Canetti)

 


 


mike bongiorno

 

 

Nel bene e nel male, è stato un’icona di questa nostra Italia.

Tra i tanti epitaffi apparsi oggi, vorrei segnalare questo:

 Il suo ruolo fu così importante sul costume degli italiani che Mike fu immortalato in uno dei più noti saggi di semiologia, “Fenomenologia di Mike Bongiorno”, scritto da Umberto Eco nel 1961.

Ma come si possono scrivere certe idiozie? La “Fenomenologia di Mike Bongiorno” è un pamphlet umoristico-satirico di Umberto Eco, apparso nella famosissima raccolta “(Primo) Diario minimo“, in cui il semiologo prendeva in giro il noto presentatore Tv  per come incarnava un po’ tutti i difetti di noi italiani: vi veniva dipinto ironicamente, come una sorta d’involontario Alberto Sordi. Di certo, non si tratta d’uno “dei più noti saggi di semiologia”.

9 Risposte a “ADDIO, MIKE!”

  1. Ma lo sai che la prima cosa che ho pensato quando ho letto della morte di Mike è stata: “Adesso manca solo Andreotti che è sopravvissuto a tutti.”

  2. @–>Fabristol

    Il motto del Divo Giulio: “resistere, resistere, resistere” 😀

    @–>Renzo

    Dopo l’uscita della “Fenomenologia, Mike tolse il saluto a Umberto Eco; si riconciliarono solo pochi anni or sono.

  3. hehehe

    (lo conosco quello che ha scritto del “saggio di semiologia”; è lo stesso che ha fondato il comitato per il premio nobel per la chimica ad isaac asimov per la scoperta della tiotimolina)

Rispondi a lectorinfabula Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.